Paolo Fresu ad Alghero per JazzAlguer

JazzAlguer quarta edizione: domani ad Alghero
Paolo Fresu in concerto con il progetto “Tempo di Chet”
in un doppio set, alle 19 e alle 21.30.
 
*
Le affascinanti e fumose atmosfere del jazz di metà Novecento avvolgeranno domani (venerdì 6 agosto) il palcoscenico di JazzAlguer, la rassegna organizzata ad Alghero (Ss) dall’associazione Bayou Club-Events, con la direzione artistica di Massimo Russino, in uno degli appuntamenti più attesi della sua quarta edizione.
 
Nello spazio di Lo Quarter JazzAlguer riabbraccerà il direttore artistico delle sue prime tre edizioni, il trombettista Paolo Fresu,  impegnato in un doppio set – alle 19 e alle 21.30 – con il trio, che accanto alla sua tromba e al suo flicorno vede Dino Rubino al pianoforte e Marco Bardoscia al contrabbasso: un sodalizio nato e fortificatosi nel tempo in occasione dello spettacolo teatrale “Tempo di Chet – La versione di Chet Baker”, prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano e dedicato a uno dei miti musicali più controversi e discussi del jazz, Chet Baker, capace di attraversare un secolo con la sua delicata poetica; uno spettacolo di successo con alle spalle decine di date nei principali teatri e festival italiani, che poi ha dato vita anche all’omonimo album, pubblicato due anni fa dall’etichetta fondata dallo stesso Paolo Fresu, la Tuk Music, delle cui fila fanno parte integrante da diversi anni sia Bardoscia che Rubino. Il lavoro ripercorre in musica la travagliata vita del trombettista originario dell’Oklahoma, tra standard e composizioni originali che dipingono alla perfezione le atmosfere malinconiche e agrodolci, tipiche del suo cool jazz, che hanno caratterizzato la vita di Chet Baker, figura cardine nella storia del genere di matrice afroamericana.
 
Il biglietto per il concerto costa venticinque euro e si può acquistare su TicketSms, BoxOffice Sardegna e ad Alghero presso l’edicola di via Catalogna. Previsto uno sconto del 20 per cento acquistando i biglietti per tre dei prossimi quattro concerti ancora in programma per JazzAlguer. Informazioni al numero 328 83 99 504 e all’indirizzo di posta elettronica jazzalguer@gmail.com.
 
 
A partire da domani gli accessi agli eventi della rassegna saranno consentiti previa verifica della Certificazione verde COVID-19. Il documento attesta: l’avvenuta vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose che al completamento del ciclo vaccinale); la negatività al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore; la guarigione dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.
 
Dalla consueta cornice di Lo Quarter, la rassegna trasloca per una sera, martedì 10 agosto, al Campo da rugby “Maria Pia” per un altro appuntamento da non perdere: nella notte di San Lorenzo sul palco di JazzAlguer brillerà la stella di Mario Biondi con la sua voce calda e pastosa, ospite del quartetto di Paolo Di Sabatino con Max Ionata al sax, Marco Siniscalco al basso e Glauco Di Sabatino alla batteria.
 
La quarta edizione di JazzAlguer è organizzata dall’associazione culturale Bayou club-events con il contributo del MiC – Ministero della Cultura, dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, della Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del bando Salude&Trigu, della Fondazione Alghero, dell’Associazione I-Jazz, e con il Patrocinio del Comune di Alghero.
 
Foto: Roberto Cifarelli
 
Facebook
Articolo creato 265

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto