A TRAMATZA TORNA SA SPISEDDADURA. APPUNTAMENTO SABATO 7 DICEMBRE NELLA CANTINA ORRO

SABATO 7 DICEMBRE 2019, dalle 18:30 alle 23:30 | FAMIGLIA ORRO, Via Verdi, Tramatza (OR), Famiglia Orro, in collaborazione con l’Associazione Culturale Ecomuseo Multimediale della Vernaccia di Oristano vi invita alla XIII edizione di Spiseddadura.
Sabato 7 dicembre 2019 la Famiglia Orro rinnova un’importante tradizione: quella de Sa Spiseddadura: Il rito tradizionale della spillatura della Vernaccia di Oristano che, secondo antica tecnica, utilizza una porzione di canna sapientemente selezionata, su piseddu, da inserire in appositi fori praticati nelle botti per permettere la spillatura del prezioso vino, diventa
l’occasione con cui la Famiglia Orro apre le porte della propria azienda a chi ne voglia scoprire le ricchezze, attraverso una serata dedicata alla vernaccia di Oristano in dialogo con la musica blues, la letteratura, la cultura locale e il buon cibo.
In particolare, la tredicesiama edizione di Spiseddadura & Friends 2019 si colora di blu, dedicata agli Amici: ai vecchi ai nuovi e a quelli futuri!!! Tutte le persone che sono vicine all’azienda e la sostengono sotto diverse forme e fanno si che si possa mantenere e conservare il sapere e la
cultura rurale del territorio e della Nostra Isola.
Questa sarà l’occasione per presentare e rafforzare il progetto esperienziale
ENTRA IN FAMIGLIA, che permette a tutti di diventare “parenti” dell’azienda Famiglia Orro.
Aperta quest’anno alle 18:30 con lo spazio culturale della rivista Antas, mostra fotografica di Nicola Castangia pregna di suggestioni. Immergersi nei suoi mondi remoti, a tratti incantati, e lasciarsi catturare dal sentire profondo che li anima è un viaggio a cui tutti dovremmo partecipare. Ospiteremo le sue opere in una mostra che avrà il sapore del tempo andato ma anche dell’eredità che siamo chiamati a custodire. Proprio come si fa con le cose preziose, e con gli amici più cari. Dialogherà con il fotografo la giornalista Alessandra Ghiani.
Sarà occasione di conoscenza della cultura rurale, di circolazione del sapere degli anziani, di contatto tra i giovani del territorio e la tradizione, di confronto costruttivo tra piccole ma importanti realtà locali del nostro territorio. Presso la Azienda Orro i visitatori potranno prendere parte al rito dello “Spiseddai”, lungo il percorso delle tre botti contenenti le tre
differenti annate di produzione (2007, 2016, 2019); gustare lo street food di qualità preparato con prodotti di eccellenza da Antica Dimora del Gruccione, Cibum, Pasta Fresca da Peppe, appassionarsi alla musica blues della band The live blues trio.
Ma non è finita qui: ancora i visitatori potranno fare conoscenza diretta dei gli ospiti/espositori come l’Associazione Ecomuseo multimediale del Vernaccia di Oristano, che allestirà uno spazio tesseramento; Azienda vitivicola Silatari, la Malvasia di Bosa, con un angolo dedicato alla presentazione di questo vino; SPUNTINO di Simone Riggio, il gioco da tavolo creato dalla casa editrice Demoelà e dedicato alla Sardegna, per il quale sarà allestita l’area di gioco.

SPISEDDADURA 2019 – IL PROGRAMMA IN DETTAGLIO
ENTRA IN FAMIGLIA – PROGETTO ESPERENZIALE
Oggi, dopo oltre 15 anni di lavoro sul campo e di esperienze di ricerca universitaria e aziendale dedicate al vitigno e al vino Vernaccia di Oristano, Davide crede che sia venuto il momento di far capire che puntando sul sostenibile non si sbaglia, e che bisogna capire come la valorizzazione, la riscoperta e la cura del territorio siano fattori imprescindibili per il
raggiungimento della qualità di vita che desideriamo. Ed è qui che voi, cari amici, potete intervenire.
Davide decide di avviare un progetto di tutela territoriale acquistando 10 ettari di terra limitrofi alla azienda esistente con l’intento di impiantare nuovamente in maniera significativa il vitigno Vernaccia di Oristano all’interno di un progetto a molteplice valenza didattica e produttiva:
Tutelare il vitigno e l’omonimo vino. Il progetto prevede un nuovo impianto di Vernaccia di Oristano. Esso sarà un intreccio di tradizione e innovazione, che si tradurrà da un lato nella scelta del portainnesto migliore in relazione all’equilibrio tra capacità produttiva e longevità della vite. Dall’altro, la tecnica della potatura ramificata consentirà il massimo rispetto della pianta. Il tutto, al fine di garantire la massima qualità dei vini prodotti.
Salvaguardare la flora spontanea che circonda l’appezzamento di terreno. Allo stesso modo le siepi circostanti verranno tutelate e riorganizzate per garantire la salvaguardia delle specie spontanee e creare delle micro produttività intorno al vigneto.
Creare un percorso didattico ed ecomuseale all’interno del vigneto. Le visite didattiche in vigna potranno quindi giovare anche di aspetti secondari del mondo che ci circonda molte volte banalizzati. Ad esempio con il fico d’India si vogliono riscoprire le varietà tipiche e i prodotti da
esse derivati. Nel caso degli alberi come le sughere, si vuole creare un percorso per spiegare come vengono prodotti i tappi utilizzati per chiudere le bottiglie di vino.
Valorizzare e abbellire il panorama territoriale e combattere lo spopolamento della campagna. La macchia mediterranea fornirà angoli piacevoli per i lavoratori, i quali si approprieranno del territorio, creando un ambiente lavorativo appetibile soprattutto per i
giovani.
“La tradizione è il nostro futuro.” Forse dopo questo racconto potete condividere il nostro progetto.

DIVENTA PARENTE, aiutaci a salvaguardare il vitigno millenario e il suo territorio.
Il nostro progetto va oltre il piantare per produrre: è amare per essere riamati, agire con cura attraverso ogni piccolo gesto che porti alla tutela della Nostre origini rurali. Potete aiutarci in questo progetto pieno di significato ed esserne coautori diventando parenti della nostra
Famiglia. Contribuirete così a salvaguardare il territorio che ci è stato prestato. Potrete, in questo modo, partecipare alla custodia e riscoperta di un vitigno che è essenza stessa della nostra storia e che ha bisogno di una spinta forte per avere un’opportunità di rinascita.

GLI ARTISTI DI SPISEDDADURA 2019
The live blues trio
Gianni Pireddu: Guitar/Vocals
Sandro Sanna: Drums
Francesco Mele: Bass
Genere: rock/blues
Il trio nasce per gioco nel lontano 1985 e dopo numerose esibizioni su palchi e locali, si perfeziona nel genere e session, affinando interpretazione e arrangiamento personale del loro repertorio.
Ispiratosi ai grandi del blues, il trio interpreta brani di Johnn Mayall, Roy Buchanan, Eric Clapton, Otis Rush, Bessie Smitt, Cream, Jimi Endrix, Cerdence e tanti altri ancora. Pionieri del genere nella provincia di Oristano e non solo, nonostante l’età avanzi, i tre componenti offrono un concerto carico di energia e buon divertimento, rispolverando il sound del British Blues.

ANGOLO CULTURALE ANTAS 2019
Alessandra Ghiani, direttrice di Antas, dialoga con Nicola Castangia percorrendo la storia della Sardegna e il legame con i vini del territorio.

LO STREET FOOD DI SPISEDDADURA 2019
ANTICA DIMORA DEL GRUCCIONE
La “Antica Dimora del Gruccione” è operativa dal 2002 come albergo diffuso, tipologia ricettiva che, nata per la tutela delle specificità abitative esistenti, offre agli ospiti ristorazione e camere dislocate in più stabili. Realizzato, nel suo edificio principale, in una casa patrizia del XVIII
secolo, l’albergo ben esprime questa particolare modalità del sostare, che la gestione, curata ancora oggi dalla proprietà originaria, ritiene debba inoltre trovare la sua coerente applicazione
anche nell’offerta di un “mangiare” esclusivamente fondato sui prodotti delle piccole aziende sarde dell’agro alimentare di eccellenza e, ove mancanti, sui prodotti del commercio equo solidale. Segnalata nelle più autorevoli Guide nazionali e internazionali la “Antica Dimora del
Gruccione” ha ricevuto numerosi riconoscimenti per promuovere in Sardegna un turismo di conoscenza “sostenibile” e“integrato” nel territorio, per il rispetto della persona, della biodiversità e dell’ecosistema.
CIBUM
Cibum nasce nel Luglio 2016, dalla passione per il BuonCibo nata dietro i banconi della salumeria. Non la classica Salumeria, ma un luogo dove si può degustare qualsiasi cosa tra le eccellenze sarde nazionali ed estere. Da qui nascono gli abbinamenti più particolari ma sempre molto curati.
PASTA FRESCA DA PEPPE
Nuova idea imprenditoriale di Tramatza per proporre il gusto della tradizione e della pasta fresca disponibile tutti i giorni.
GLI OSPITI DI SPISEDDADURA 2019
Associazione Ecomuseo multimediale del Vernaccia di Oristano, partner della Manifestazione, che allestirà uno spazio di presentazione delle iniziative e tesseramento all’associazione.
Azienda vitivinicola Silatari, la Malvasia di Bosa, con un angolo dedicato alla conoscenza di questo prezioso vino.
SPUNTINO di Simone Riggio, il gioco da tavolo SPUNTINO creato dalla casa editrice Demoelà: riscopriamo il gusto di divertirci attorno ad un tavolo.

SA SPISEDDADURA 2019
SABATO 7 DICEMBRE 2019, dalle 18:30 alle 23:30
FAMIGLIA ORRO, Via Verdi, Tramatza (OR)
Spillatura della Vernaccia di Oristano
Street food a cura di Antica Dimora del Gruccione, Cibum, Pasta Fresca da Peppe
Presentazione Progetto Entra in Famiglia
Presentazione Ecomuseo multimediale del Vernaccia di Oristano
The live blues trio in concerto
Angolo Culturale Antas
INGRESSO AL CONCERTO / VISITA AZIENDA:
Gratuito con invito personale da presentare all’ingresso
SPISEDDAI
Bicchiere da vernaccia (tre annate: 2007, 2016, 2019)
LO STREET FOOD DI ANTICA DIMORA DEL GRUCCIONE (SANTU LUSSURGIU)
IL NOSTRO PANINO DI SEMOLA CON GLI HAMBURGER DEL TERRITORIO
VARIANTE CARNIVORA Hamburger di Sardo Modicana Biologica al profumo di mirto
Hamburgher di Suino Locale leggermente piccante
VARIANTE VEGETARIANA/VEGANA Hamburger di ceci e limone
Hamburger di patate arrosto elle erbe selvatiche
SALSE E FONDUTE DI ACCOMPAGNAMENT
Fonduta di Casizolu stagionato/Fonduta di Ovinfort/Emulsione di senape/Joddu speziato
I CONTORNI PER COMPLETARE
Zucca arrosto al profumo di rosmarino/Composta di cipolle piccante/Chiffonade di finocchi
Barbabietola affumicata
in abbinamento SPINARBA 2016 Rosso Nieddera IGT Valle del Tirso.
LO STREET FOOD DI CIBUM
CONO CIALDA, Gorgonzola, e pere
in abbinamento alla seconda tappa di Spiseddadura Vernaccia 2016
Piattino con Tigelle al lardo e salsa di pomodoro verde fatta, fette di Mortazza, Oià Pistada e Spicchi di Caprini sardo
in abbinamento ZENTI ARRUBIA 2018 Rosato Nieddera IGT Valle del Tirso.
LO STREET FOOD DI PASTA FRESCA DA PEPPE (TRAMATZA)
Sebadas al Vernaccia di Oristano, guarnita con abbamele o miele locale. In abbinamento PASSENTZIA 2015 Passito IGT Isola dei Nuraghi.
INFO: info@famigliaorro.it | 347 7526617

Facebook
Articolo creato 142

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto