Il nuovo libro di Dario Coletti, fotografo professionista, che da vent’anni dedica grande parte del suo lavoro alla Sardegna

Il fotografo e lo sciamano è un libro prezioso, una rara ed intima finestra aperta verso l’enigma che si cela dietro sublimi immagini. Passando per gli appunti di un diario che il fotografo porta sempre con sé, attraverso i suoi ricordi, flashback e le sue più ricercate riflessioni, nascono diciannove racconti per diciannove momenti fotografici. Diciannove singoli viaggi che portano il gusto del vivere senza confini, della consapevolezza e sfida del sé, rivestendo panni sempre nuovi alla ricerca della magia da immortalare da qualche parte, nel Mondo. Haiti, Sri Lanka ma spesso Sardegna: Gavoi, Masua, Ovodda, Oristano, questi i luoghi in cui l’alchimia fotografica dà il via alla narrazione. Un libro che è al tempo stesso una meditazione sul più ampio senso di fotografia e sul metodo fotografico e in questo diviene inconsapevolmente didattico. Secondo l’autore la fotografia è un’esperienza, la rappresentazione di un istante, la sintesi che il fotografo crea mettendo in equilibrio le sue conoscenze, la sua sensibilità, il suo istinto e la natura del soggetto rappresentato. Coletti ci fa dono di tutti questi elementi che ha maturato, custodito e liberato per noi. Appassionandoci in modo toccante quando a entrare in gioco sono le sue emozioni descritte senza difese e con magica poesia. È bello scoprire il senso più profondo di un’immagine laddove il fotografo si fa sciamano nell’interpretazione della realtà. Una lettura fresca e veloce corredata di trentadue immagini e diciannove citazioni letterarie che vanno da Fois ad Allan Poe.
Lucia Argiolas

 

Commenta su Facebook

commenti

scarica antas

Scarica l'anteprima GRATUITA dell'ultimo numero!

Inserisci il tuo indirizzo email e clicca sul pulsante


  Acconsento al trattamento dei dati  -  Confermo di aver letto le condizioni qui

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.