Rivelati i nomi dei giurati del “Galtellì Literary Prize”

NOMI D’ECCEZIONE PER LA GIURIA DEL PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE GALTELLÌ LITERARY PRIZE”

Sono Angel Basanta, Pierfranco Bruni, Anthony Muroni, Jean Pierre Castellani e Neria De Giovanni, quest’ultima nel ruolo di presidente, i giurati della terza edizione del Premio Letterario Internazionale “Galtellì Literary Prize”

Una giuria d’eccezione per la nuova edizione del premio letterario istituito nel 2015 in onore di Grazia Deledda. A rivelare i nomi è la presidente, Neria De Giovanni, studiosa e massima esperta della scrittrice nuorese, sulla quale ha pubblicato numerosi scritti. Organizzatrice del “Premio Nazionale Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo” dal 1995, dirige la casa editrice Nemapress e la rivista telematica PortaleLetterario.net, dedicata alla critica letteraria.

La provenienza geografica e le specializzazioni dei singoli giurati consentiranno un’equa valutazione degli elaborati italiani e stranieri ma, come precisa la presidente, «la scelta dei finalisti e dei vincitori sarà collegiale, frutto del confronto fra tutti i membri della giuria.»

In virtù dell’internazionalità del Premio, sono stati chiamate a valutare gli elaborati personalità prestigiose del panorama culturale sardo, italiano e straniero: Anthony Muroni, giornalista e scrittore, esperto di lingua sarda. Ha lavorato per “La Nuova Sardegna”, Radio Planargia e “L’Unione Sarda”, quotidiano di cui è stato direttore per oltre tre anni. Ha collaborato con “Panorama”, Videolina e Radiolina — emittente radiofonica che ha diretto per tre anni —. È apprezzato autore di saggi e romanzi; Pierfranco Bruni, giornalista, scrittore e poeta nonché dirigente archeologo del MIBACT, è vicepresidente del Sindacato Libero Scrittori. Ha ricevuto tre volte il “Premio Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri” e in numerose occasioni ha rappresentato l’Italia in consessi internazionali di elevato valore culturale; Angel Basanta, critico letterario e docente di Letteratura spagnola a Madrid, nonché presidente dell’Associazione Spagnola dei Critici Letterari e segretario generale dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari. Presiede inoltre il “Premio della Critica”, il più antico premio letterario spagnolo, a cui sono ammesse opere in una delle quattro lingue ufficiali di Spagna: castigliano, catalano, gallego e basco; Jean Pierre Castellani, che ha insegnato per molti anni all’Università di Tours, è vicepresidente della SIEY (Société Internationale d’Etudes Yourcenariennes) e membro dell’Associazione Internazionale dei Critici Letterari. È esperto di letteratura francese e spagnola e autore di numerosi saggi.

Una giuria di grande spessore culturale, dunque, per un premio letterario che diventa sempre più ambito. A tal proposito, grande soddisfazione è stata espressa per gli elaborati — che, lo ricordiamo, sono inediti —: «Rispetto alle precedenti edizioni» afferma De Giovanni, «stiamo riscontrando una qualità superiore. Inoltre, c’è stato un incremento dei racconti in lingua sarda e di quelli, anche in lingua italiana, provenienti dall’Isola. A parte i racconti che arrivano dalle altre regioni e dall’estero, quest’anno la Sardegna è molto ben rappresentata da nord a sud. Un risultato importante che evidenzia una sempre più diffusa conoscenza dell’opera deleddiana anche nella sua terra, perfettamente in linea con gli obiettivi del Premio.»

Facebook
Articolo creato 126

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto