Cantigos in carrela

Nell’isola di Sardegna dove le tradizioni musicali sono tra le più antiche e interessanti del mediterraneo, si distingue certamente Santu Lussurgiu, centro noto per il prezioso patrimonio del canto a Cuncordu, fra i più apprezzati della Regione. Ed è grazie alla passione del Cuncordu Lussurzesu e dell’Associazione Culturale “Aidos”, che Santu Lussurgiu deve il successo di Cantigos in Carrela, manifestazione nata da un’idea dei cori di Florinas, Muros, Tempio Pausania e Pozzomaggiore. Giunta alla 22^ edizione, a Cantigos in Carrela hanno partecipato alternandosi, tantissime formazioni vocali proponendo i loro repertori; Cuncordos e Tenores in primis, ma anche cori e formazioni strumentali di diverse estrazioni culturali provenienti da altre realtà italiane e dall’estero si sono esibiti nelle diverse edizioni, dislocati in zone prescelte del suggestivo centro storico di Santu Lussurgiu, tra i meglio conservati in Sardegna. Gli ascoltatori durante la serata hanno la possibilità di seguire un percorso sonoro, a stretto contatto con gli esecutori, che riporta alla mente la festa così come era un tempo.

Facebook
Articolo creato 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto